Direzione Didattica
"SILVIO PELLICO"
Via Madama Cristina, 102 - Torino
tel. 011 01166800    fax 011 01166829

e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.       pec:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stampa

Parato

SCUOLA PARATO

SCUOLA PRIMARIA

Via Aquileia, 8 - Torino
Tel. / Fax 011- 19524264

CODICE MECCANOGRAFICO: TOEE05104E



Scuola Parato

Il plesso Parato è situato ai piedi della collina, non lontano dal fiume Po, in zona tranquilla e alberata. La scuola dispone di un ampio cortile alberato; è stata oggetto di ristrutturazione che ha reso più razionale l'uso dei locali.

La scuola dispone di un attrezzato laboratorio di strumenti informatici multimediali. Le dotazioni librarie, le attrezzature di laboratorio e della palestra sono adeguate. Le classi del plesso partecipano ai numerosi progetti realizzati nel Circolo Pellico.

 Il plesso è molto attento alle esigenze delle famiglie e offre un tempo scuola flessibile che comprende anche il tempo pieno; per i bambini non iscritti al tempo pieno è prevista la possibilità, a pagamento, di prolungare la permanenza a scuola anche nei pomeriggi in cui non ci sono le lezioni curricolari. Il corpo insegnante, preparato e professionale, è stabile da parecchi anni.

 

STORIA DELLA SCUOLA PARATO

  • Costruzione: 1921-1923

Il plesso è dedicato ad Antonino Parato (1823-1908), un insegnante scrittore di libri di testo per le scuole elementari ed autore di riviste di didattica.

L’edificio scolastico della Parato, con la caratteristica pianta a L, viene costruito tra il 1921 e il 1923 su progetto dell’ing. Barale, su richiesta del Comune di Torino con una spesa complessiva di lire 980 000.

Costituito da dodici aule, l’edificio fa parte del sistematico progetto di realizzazione di strutture scolastiche che, a inizio Novecento, porta Torino all’avanguardia nello studio delle tipologie edilizie più adeguate all’uso, come previsto dal progetto di urbanizzazione a seguito dell’ampliamento del Piano Unico Regolatore del 1908.

La struttura scolastica si inserisce nell’ambito urbano sei-settecentesco del Borgo sulla riva destra del fiume Po.

L’edificio presenta elementi decorativi tipici degli inizi del Novecento molto vicini al’art-deco. Una lapide in altorilievo ricorda i caduti della guerra 1915-1918.

Nel lontano 1938 il plesso conta una popolazione scolastica di ben 179 maschi e 168 femmine.

Durante la guerra viene messa a disposizione dei cittadini come sede temporanea per accogliere i sinistrati. Dopo il periodo bellico riprendono le normali lezioni con circa 250 alunni: la scuola dipende dalla Vittorino da Feltre, quasi totalmente distrutta dai bombardamenti.

Negli anni Settanta la Parato diventa sede di direzione didattica da cui dipendono i plessi Balbis Garrone, Fioccardo, la scuola Montessoriana in strada Ronchi  e la scuola San Vito in strada Revigliasco.

Oggi la scuola Parato fa parte del “Circolo Pellico”.

 

Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption